É davvero da tanto che non scrivo.

Le cose vanno bene, piuttosto bene. Il primo mese al lavoro nuovo é stato duro e ho avuto una piccola crisi la prima settimana in cui mi hanno lasciata sola davanti al PC senza alcuna supervisione.

Non ero più abituata a dei ritmi di lavoro normali, al fatto di avere responsabilità, a interagire con dei clienti. In più i miei erano appena venuti a trovarmi e, anche se li adoro e quando vengono a vedermi é sempre una gioia, é anche molto stressante.

Giustamente vogliono fare un po’ di turismo quando vengono qui, che in questo caso significa stare in movimento durante tutto il week end, una cosa a cui non sono abituata in generale, figuriamoci all’inizio di un nuovo lavoro, quando il sabato voglio solo buttarmi nell’immondizia.

Poi ci sono le discussioni tra i miei, che non si mettono mai d’accordo su cosa fare, e le ricerche disperate di ristoranti spagnoli che servano cena e pranzo ad un’ora accettabile per i loro canoni (impossibile).

Livelli di stress estremi a parte al lavoro mi trovo bene. Inizio a muovermi con più tranquillità e a sapere più o meno come gestire le cose. Lo stipendio é leggermente superiore di quanto pensassi, la gente é simpatica e non mi annoio mai.

Certo, in giornate come oggi, alla vigilia dell’inizio di una nuova settimana, mi prende quella nostalgia mista a tristezza tipica delle domeniche ai tempi della scuola e mi sento in ansia all’idea di iniziare una nuova settimana di lavoro e iperattività.

Ma poi la settimana inizia e passa in un lampo. Dopo tanto ho mille cose da fare e la giornata lavorativa dura 10 minuti. E sto bene, mi sento bene!

Nel frattempo, nell’incubo Hitchcockiano in cui lavoravo prima continuano a comportarsi da bastardi e un ex collega cacciato a pedate senza molte cerimonie dopo 7 anni di lavoro mi ha chiesto di aiutarlo perché vuole andare in tribunale a reclamare quel che é suo e ha bisogno di testimoni.

Non so ancora se accettare o meno, il mio desiderio di tranquillità si scontra con la voglia di seppellire quei maledetti sotto una valanga di merda.

Non so se si nota ma non sono troppo ispirata stamani, ma ci tenevo a dare un piccolo segnale di vita 🙂

Besos, Deli

Pubblicità

6 pensieri riguardo “

  1. Ben ritrovata! La tranquillità non ha prezzo, però che una banda di stronzi continui a fare il bello e il cattivo tempo coi dipendenti è deprimente. Se vai a testimoniare, a parte uno scazzo infinito, rischi qualcosa?

    "Mi piace"

  2. alla fine vedi che è andato tutto per il meglio, dai post che scrivevi mesi fa eri sotto un diluvio di pessimismo cosmico, ora invece tutto va per il meglio, la vita certe volte riesce a sorprenderti, non bisogna mai pensare negativo, anche se sul momento non vediamo vie d’uscita. Un caro abbraccio, mi ha fatto piacere rileggerti dopo tanto tempo…😊😉🤗👍👍

    "Mi piace"

Rispondi a wwayne Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...